Industrie

Industrie

Nell’infrastruttura energetica si è creata una nuova dinamica. Vi è una crescente consapevolezza che la dipendenza del mondo dai combustibili fossili per alimentare i nostri bisogni energetici sta danneggiando l’ambiente.

Le potenzialità future delle fonti energetiche rinnovabili pongono grandi sfide e, al contempo, offrono grandi opportunità.

L’attuale pandemia di Coronavirus ha contribuito come nessun altro recente evento a potenziare l’infrastruttura digitale e a trasformare significativamente i nostri metodi di comunicazione digitale. Nonostante questo, rimane ancora molto lavoro da fare.

Negli ultimi decenni, l’industria del trasporto è stata rivoluzionata. Spinti da sempre più concorrenza e finanziamenti privati, gli aeroporti sono diventati importanti hub commerciali, non solo per le compagnie aeree e le società di autonoleggio, ma anche per tutte le industrie che soddisfano le esigenze del viaggiatore moderno.

previous arrowprevious arrow
next arrownext arrow
Slider

“I servizi di infrastruttura – inclusi energia elettrica, trasporti, telecomunicazioni, fornitura di acqua e servizi igienico-sanitari e smaltimento sicuro dei rifiuti – sono fondamentali per le attività delle famiglie e per la produzione economica. […] Questi servizi sono la spina dorsale del progresso moderno. Il miglioramento delle infrastrutture migliora il benessere e favorisce la crescita economica.”

(Banca Mondiale, World Development Report 1994, Infrastructure for Development, Capitolo 1: Infrastructure: Achievements, Challenges, and Opportunities, p. 13)

Venticinque anni fa, le tradizionali disposizioni infrastrutturali furono messe alla prova da un nuovo modo di pensare. Sulla base di una valutazione delle inefficienze nelle disposizioni infrastrutturali in molti paesi, la Banca Mondiale è giunta alla conclusione che le scarse prestazioni sono state determinate da una mancanza di incentivi. Gli incentivi dovrebbero essere modificati mediante l’introduzione di una maggiore gestione commerciale, concorrenza e coinvolgimento delle parti interessate e, inoltre, attraverso una trasformazione dei ruoli del governo e del settore privato.

I principi delineati dalla Banca Mondiale erano:

  1. Gestire le infrastrutture come un’azienda e non una burocrazia
  2. Introdurre più concorrenza – se possibile, concorrenza diretta o, in altro modo, indiretta
  3. Dare reale voce e responsabilità agli utenti e alle parti interessate

L’introduzione di partenariati pubblico-privati (PPP) è stata vista come uno degli strumenti promettenti per il finanziamento della fornitura di infrastrutture. I PPP hanno spinto il settore privato a gestire le infrastrutture in modo efficiente, mentre il ruolo del governo è cambiato dall’essere direttamente responsabile delle disposizioni infrastrutturali all’essere responsabile della creazione di quadri politici e regolamentari che salvaguardino gli interessi della società, dell’ambiente e di altri settori.

A seguito di questi cambiamenti, le industrie delle infrastrutture hanno subito profondi cambiamenti. I servizi di telecomunicazione furono liberalizzati e privatizzati, portando a un’enorme espansione di servizi, dispositivi e utenti. Nel 1994, Internet era ancora agli inizi, con il primo browser per il World-Wide Web di appena un anno. Negli anni che seguirono, il suo potenziale si espanse esponenzialmente.

Nel 2020, non possiamo immaginare un mondo senza telefoni cellulari o Internet a banda larga. Le industrie e le infrastrutture energetiche hanno riconosciuto l’emergere di produttori di energia indipendenti e delle partnership pubblico-private che incoraggiano enormi investimenti privati. Anche l’industria dei trasporti è stata trasformata in seguito all’introduzione di disposizioni private, concorsi e finanziamenti.

Queste trasformazioni sono solo l’inizio. Oggi, le preoccupazioni relative alla parità di accesso alle infrastrutture di telecomunicazione e all’Internet a banda larga per le comunità rurali a prezzi accessibili sono ancora un fattore importante. Il settore energetico sperimenterà un grande spostamento verso le risorse di energia rinnovabile e modelli di produzione e consumo più sostenibili. Nel settore dei trasporti vediamo l’elettromobilità come un settore relativamente nuovo, ma in rapida espansione: Tesla è già diventata la società automobilistica più apprezzata sui mercati azionari. Allo stesso tempo, gli aeroporti e le compagnie aeree sono tenuti a muoversi verso soluzioni più sostenibili e a migliorare l’efficienza nei consumi energetici.

Tutti questo è accompagnato da nuovi approcci normativi, incentivi governativi e iniziative tra governi e settore privato. Questi cambiamenti restano sotto lo stretto controllo delle parti interessate della società civile e del mondo accademico.

Se tu e la tua azienda trovate queste attività impegnative e scoraggianti e vorreste essere accompagnati e consigliati da un professionista esperto, allora siete nel posto giusto con Arete Publica Associates!

Il fondatore e CEO di Arete Publica Associates, Peter H. Hellmonds, è stato consulente per la Banca mondiale dal 1992 al 1994, prima di tornare nel settore privato, dove ha lavorato per stabilire PPP nei trasporti, progetti di privatizzazione dell’energia e nelle telecomunicazioni liberalizzazione ed espansione della banda larga. Ha lavorato con i governi e il settore privato, con istituzioni finanziarie nazionali e internazionali, con iniziative pubblico-private e organizzazioni internazionali, nonché con molte organizzazioni della società civile per promuovere gli interessi delle imprese e della società.

Peter H. Hellmonds, Fondatore e Amministratore Delegato